Installazione e Assistenza di impianti di condizionamento da oltre Quarant'anni

Lun-Ven: 08:30-13:00 / 15.30-19:00

Assistenza Certificata

Servizio di Assistenza 06-6622953

Via Aurelia 351 a/b 00165 Roma

LE DIVERSE TIPOLOGIE DI UNITÀ INTERNE DEL CLIMATIZZATORE

Ogni climatizzatore è un apparecchio diverso per caratteristiche e potenzialità e conoscere ogni sua parte aiuta a sfruttare al meglio le sue funzioni.

Non basta individuare il modello che piace di più, pensare al budget di spesa e farlo montare da un tecnico installatore: scegliere bene un climatizzatore significa anche sapere delle possibili scelte a nostra disposizione per avere un comfort ottimale in casa nostra.

QUATTRO UNITÀ INTERNE DEL CLIMATIZZATORE PER OGNI ESIGENZA ABITATIVA

Un climatizzatore fisso è dotato di un impianto composto da due unità distinte ma collegate tra loro:

  • L’unità esterna, ovvero la moto condensante, conosciuta anche come motore
  • L’unità interna, che andrà a costituire parte integrante dell’arredo domestico

Il sistema così composto viene comunemente chiamato monosplit.

Multisplit, invece, si riferisce al caso in cui in un unico sistema ci siano più unità interne collegate alla stessa unità esterna.

A sua volta, l’unità interna si presenta in quattro principali tipologie:

  • L’unità a parete
  • L’unità a pavimento o console
  • L’unità canalizzabile da inserire, tipicamente, all’interno di un controsoffitto
  • L’unità a cassetta

L’UNITÀ INTERNA A PARETE

Tra le più diffuse sul mercato, le unità interne a parete sono apprezzate perché di facile collocamento, occupando uno spazio in posizione elevata su una parete. Hanno, inoltre,  un’estetica gradevole.

In funzione delle proprie esigenze, occorre porre molta attenzione alla posizione scelta, affinché il flusso dell’aria in uscita dall’unità risulti a noi gradevole.

In commercio si trovano modelli diversi per dimensioni e capacità, dalle linee più semplici a un design più sofisticato.

Spesso sono dotati di funzioni pensate per ottimizzare il comfort, come le alette motorizzate per direzionare automaticamente il flusso d’aria, batterie autopulenti e sistemi di filtrazione per un’aria sempre pulita.

L’UNITÀ INTERNA A PAVIMENTO

Questa tipologia, chiamata anche console, è versatile e si sposa bene con l’arredamento moderno. È concepita per un’installazione a pavimento, caratteristica che consente di distribuire il flusso dell’aria in maniera omogenea nell’ambiente. La console viene spesso scelta quando non è possibile l’installazione di un’unità split a parete, come nei locali mansardati.

La console è ideale se si vuole un controllo completo del flusso d’aria con un comfort ottimale. Per esempio, in modalità riscaldamento l’aria può essere fatta uscire dal basso e poi naturalmente si diffonderà in tutto l’ambiente salendo verso l’alto, mentre in raffrescamento può essere indirizzata verso l’alto lambendo la parete per poi ridiscendere lentamente in tutto l’ambiente.

L’UNITÀ INTERNA CANALIZZABILE

Il vantaggio principale di questa unità è che non si vede: totale discrezione.

Occorre posizionare soltanto due griglie nella stanza e il comfort è assicurato. Il posizionamento è oltremodo versatile, potendo installare l’unità in un controsoffitto, ma non è necessario che la stessa si trovi nella stanza: come dice il nome, l’aria trattata dall’unità viene fatta fluire in canali fino alla bocchetta di immissione in ambiente.

L’installazione di questa unità risulta agevole nel caso in cui venga fatta durante una ristrutturazione.

I MODELLI A CASSETTA

L’unità a cassetta prevede un’installazione ad incasso nelle controsoffittature. Per questo motivo, è una soluzione poco invasiva se si dispone di un soffitto a panelli tipico di ambienti a carattere commerciale o uffici, anche se ubicati in appartamenti.

L’unità si installa agevolmente all’interno di un pannello standard 60×60 cm e ne risulta visibile la sola griglia.

Grazie alle alette sui  quattro lati della griglia, permette una gestione del flusso d’aria e del comfort personalizzata in base alle diverse esigenze.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *