Installazione e Assistenza di impianti di condizionamento da oltre Quarant'anni

Lun-Ven: 08:30-13:00 / 15.30-19:00

Assistenza Certificata

Servizio di Assistenza 06-6622953

Via Aurelia 351 a/b 00165 Roma

Manutenzione Del Climatizzatore

Consigli sulla manutenzione del climatizzatore

Abbiamo ribadito più volte che la pulizia del climatizzatore è un’operazione indispensabile sia per  far durare più a lungo il nostro apparecchio, sia per garantire minori consumi e il massimo delle prestazioni.
Il climatizzatore va pulito per respirare aria sempre pulita ed evitare la diffusione di polveri e batteri, per evitare dispendi energetici, e per evitare improvvisi e inaspettati blocchi.

Ma come fare un pulizia fai da te?
Certo, non smetteremo mai di ripeterlo che periodicamente una pulizia fatta per bene da un tecnico specializzato è d’obbligo, eppure è bene anche imparare a pulire autonomamente il condizionatore in modo da poterne avere maggiore cura.

Come pulire il climatizzatore

  • Partiamo dalla parte più semplici ovvero quella che possiamo definire “carrozzeria”. Dopo aver staccato la corrente possiamo aprire il condizionatore e aspirare lo sporco più grosso. Dopodichè con acqua e sapone neutro possiamo rimuovere lo sporco più difficile.
  • I filtri che vediamo eccessivamente malandati vanno rimossi e sostituiti totalmente. Quelli invece ancora utilizzabili vanno staccati dal climatizzatore e lavati sempre con acqua e detergente neutro.
    Prima di rimontare i filtri è necessario che questi siano asciutti. Evitate di metterli a contatto con fonti di calore dirette. Per una pulizia migliore potete utilizzare uno germicida sui filtri.
  • A volte ce ne dimentichiamo, eppure pulire l’unità esterna del climatizzatore è un passaggio fondamentale per fare in modo che tutto funzioni correttamente in quanto è molto facile che polveri, pollini e foglie intasino la superficie. I metodi per pulire l’involucro esterno del motore sono l’utilizzo di un pennello o di un compressore. Dopo di che è preferibile passare un panno umido.

Mentre effettuate questa operazione date un’occhiata ai tubi esterni per vedere se hanno subito danni o deterioramenti.

  • Per lo scambiatore di calore è necessario acquistare un prodotto specifico, poichè più difficile da pulire. I prodotti per pulire gli scambiatori di calore sono più schiumosi e vanno utilizzati con l’aiuto di un pennello a causa delle piccole fessure presenti. Lo stesso prodotto può essere utilizzato per pulire la vaschetta della condensa. Dopo averlo spruzzato e utilizzato il pennello sarà necessario versare dell’acqua sulle fessure dello scambiatore che porterà via lo sporco.
  • Dopo aver effettuato la pulizia il condizionatore dovrà essere messo in funzione per circa 1 ora per far disperdere i prodotti igienizzanti che abbiamo usato. In questa ora la stanza dovrà essere vuota e ben arieggiata.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *